L’appuntamento a Essen è un “must” per tutti gli operatori del settore sicurezza, non solo per la video sorveglianza. Tutti sono soddisfatti espositori, visitatori e organizzatori. Infatti la fiera offre molte opportunità di vedere le grandi capacità e l’inventiva di molte aziende, sopratutto tedesche largamente attive in questo ramo. L’offerta è ampia, la concorrenza durissima, un mercato quello della sicurezza sicuramente ampio, che evidentemente non conosce crisi, infatti le aziende più innovative sono quelle che meglio riescono a posizionarsi sul mercato, attraendo clienti e nuovi investitori. La Germania, grazie anche a questi eventi, dimostra di essere uno dei pochi paesi in Europa orientati al futuro, dove ogni idea innovativa, se valida, viene raccolta, studiata, illavorata e messa in opera.
Il prodotto che molto ha attirato la mia attenzione è stato quello di una piccolissima azienda tedesca che costruisce delle colonnine d’emergenza, incorporando un KIT di prima emergenza, questo KIT può essere rilasciato dall’operatore e seguire il clienti attraverso un sistema GMS inserito nel KIT di prima assistenza, che include anche un defibrillatore.
Sicuramente un protagonista di questa edizione, come lo è stato anche per la Innotrans di Berlino, è il consumo energetico. LED e display con ridotti consumi, ma dalle alte prestazioni, sono sempre di più presenti. Essere energeticamente efficienti è un fattore sempre più fondamentale per le aziende, non solo per un puro ritorno termico-economico, ma anche per migliorare le prestazioni dell’hardware. Qualsiasi dispositivo, a pari prestazioni, che riesce ad essere più efficiente può certamente essere impiegato più efficientemente.
Una giornata interessante dove poter raccogliere informazioni, contatti e osservare molte idee e novità, per capire cosa offre e vuole il mercato adesso.

Di ritorno dal Security Essen 2010