Le etichette degli elettrodomestici come frigoriferi, lavatrici e forni dovranno fornire maggiori informazioni sul consumo energetico.
Il Parlamento europeo ha approvato un nuovo formato dell’etichetta di efficienza energetica per elettrodomestici e altri prodotti venduti nell’Unione europea che aggiunge alcune classi “più? alla comune scala dei colori. L’attuale scala va da “A” a “G”, con la nuova legislazione il formato dell’etichetta tiene conto di nuove categorie. Per fare un esempio se un nuovo prodotto consuma meno energia di quelli già disponibili, la classificazione sarà “A+” (e la classe di minore efficienza energetica diventerà “F”).

La scala cromatica – dal verde scuro al rosso – sarà adeguata di conseguenza.

Anche la pubblicità sull’efficienza degli elettrodomestici, dovrà indicare la classe energetica del prodotto per aiutare il consumatore a compiere una scelta basata sul potenziale risparmio energetico.

In futuro l’etichetta sarà applicata anche a prodotti che consumano energia per uso commerciale e industriale (celle frigorifere, dispositivi da cucina, motori industriali, distributori automatici e anche vetrine, telai e porte esterne).

Su queste informazioni é possibile pensare ad una etichetta anche per i server, in alto un esmpio per il sistemi Blade, un confronto tra IBM, SUN e HP

L’etichetta di efficienza energetica per Server