Una nuova analisi del Lawrence Livermore National Laboratory ha calcolato che negli Stati Uniti più della metà dei consumi (cioè 56,2%) di energia è in definitiva sprecato.

La predominanza di inefficienza si traduce con il flusso di energia schema seguente: mostra i consumi di carburante del paese (carbone, gas naturale) sul lato sinistro e degli usi finali di consumo di energia (ad esempio, il consumo di energia residenziale, il consumo di energia dei trasporti) sul lato destro.

La maggior parte degli sprechi di energia dell’economia deriva dal settore della produzione di energia elettrica (in quanto maggior parte delle centrali sono relativamente inefficienti ) e il settore dei trasporti.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere su Opower

Nel 2011 l’economia statunitense ha sprecato più energia di quella che utilizza
Tag: