Il costo energetico non si limita al suo consumo elettrico e l’acquisto del computer. Anche i server di Google, Ebay, Bing e simili per le proprie ricerche consumano energie e quindi producono CO2.  Ricercatori americani hanno dimostrato che una semplice ricerca su su Google costa in termini energetici 4 Watt/h, il consumo di una lampadina a risparmio energetico di un’ora, racconta Siegfried Behrendt dell’Instuto di “Zukunftsstudien und Technologiebewertung” di Berlino.

Il ricercatore, che studia e lavora da 20 anni i consumi energetici, ha osservato come si parla sempre di “cambiamento climatico”,  oppure dei classici consumi energetici come le auto o l’industria, mentre  poco viene considerato il consumo energetico per l’informazione. Già nel 2001 il 5% dei consumi energetici era rappresentato dei sistemi d’informazione e comunicazione, vale a dire 23,2 TeraWatt. Per il 2010 erano previsti 29 TerwaWatt e nel 2015 saranno ben 31 TeraWatt

Basta pensare che una semplice asta su Ebay è responsabile di ben 18 grammi di CO2 a offerta, spiega Behrendt. Mantenere per un anno l’identità nel mondo virtuale di Second Life, è il consumo medio annuale di elettricità di un brasiliano.

Quanta energia serve per una ricerca su Google?
Tag: