Coloro che si sono imbattuti nello sviluppo di applicazioni che in qualche modo erano legate ad internet, hanno sentito l’esigenza di informarsi su determinati protocolli, su come in realtà funzionassero le cose nello specifico. Facciamo un esempio, diversi siti pubblicano informazioni su come inviare e-mail o su come inviare una e-mail falsificando il mittente (fakemail) senza il client di posta, ma connettendoci direttamente con il server di posta e digitando una lista di comandi tramite i quali dialogiando con il server riusciamo ad inviare una e-mail; un documento tipo questo
Cosa sono quei comandi strani da digitare? Non sono altro che comandi prestabiliti facenti parte di un ben preciso protocollo, ovvero l’SMTP. Ma allora come faccio a sapere se ci sono altri comandi che posso usare nell’invio di una e-mail? Qui entrano in gioco proprio le RFCs.


Cosa sono le RFCs
Una RFC (abbreviazione di Request for Comments) non è altro che un documento dove vengono elencate tutte le specifiche, la sintassi ed i comandi di un protocollo o di una tecnologia in generale, insomma viene definito lo standard.

Dove si trovano
Il sito dove vengono tenute e gestite tutte le RFCs è Rfc Editor qui si possono cercare tramite un comodo motore di ricerca tutte le RFC, ad esempio si vuole conoscere come funzionano i protocolli: HTTP, POP3, SMTP, come è composto un messaggio e-mail, basta cercare la relativa RFC.

RFCs: cosa sono e dove trovarle
Tag: